BEWARE Newsletter
Edizione #2 - Marzo 2020
Goccia a goccia miglioriamo la sicurezza del territorio

UN PROGETTO EUROPEO PER LA GESTIONE NATURALE DELLE ACQUE E PER UN TERRITORIO RESILIENTE

Il progetto BEWARE (BEtter Water Management for Advancing Resilient Communities in Europe), co-finanziato dal Programma LIFE dell’Unione Europea, promuove l’adozione di interventi sostenibili per la riduzione del rischio da allagamenti e alluvioni nel territorio dell’Altovicentino.
Il progetto mira al miglioramento della sicurezza e della resilienza idraulica con un approccio partecipato che coinvolge attivamente le principali parti interessate, incoraggiando e facilitando l'adozione di piccole misure diffuse sul territorio, a beneficio dell’intera comunità.

COMING SOON

Nei prossimi mesi, LIFE BEWARE inaugurerà nuove attività volte a promuovere il coinvolgimento attivo dei cittadini nel miglioramento della sicurezza idraulica e della resilienza del proprio territorio. Nell'area dell'Altovicentino sarà attivato un nuovo servizio di Help Desk per la cittadinanza al fine di fornire informazioni e supporto alla realizzazione di misure naturali per la conservazione dell'acqua, come giardini pluviali, tetti verdi, serbatoi e pavimentazioni permeabili.

Si organizzeranno inoltre una serie di incontri formativi rivolti agli agricoltori che, rappresentati dalle principali associazioni di categoria, si incontreranno per valutare soluzioni e opportunità che favoriscano la mitigazione del rischio idraulico e l'adozione di pratiche sostenibili per una buona gestione dell’acqua nelle aree agricole. Infine, sarà lanciata una nuova edizione della Scuola dei Beni Comuni a Santorso e Marano Vicentino. L'iniziativa coinvolgerà i cittadini in dibattiti, cineforum, giochi, laboratori e scambi di buone pratiche, approfondendo il concetto di “bene comune”, il suo significato, le sue diverse connotazioni e la sua gestione nei differenti settori economici e nella realtà di tutti i giorni.

A causa della pandemia COVID-19 che sta colpendo la maggior parte dei paesi del mondo, la realizzazione di queste attività è sospesa e rimandata a data da definirsi. Nel frattempo, i partner del progetto LIFE BEWARE continuano a lavorare e a fare del loro meglio, diffondendo informazioni sulle strategie di adattamento e mitigazione del cambiamento climatico e sulla prevenzione del rischio idraulico nelle aree urbane e rurali.

NOTIZIE DAL PROGETTO

Si è concluso il primo ciclo di eventi organizzati da LIFE BEWARE nel territorio dell’Altovicentino. Circa 1200 persone sono state coinvolte in escursioni, incontri e dibattiti che hanno affrontato tematiche legate agli effetti del cambiamento climatico,
alla prevenzione e mitigazione del rischio idraulico e alle differenti misure di ritenzione naturale delle acque (NWRM) che possono essere implementate per una buona tutela delle risorse idriche. Eccone alcuni tra i più significativi!

Antropocene e ferite dell’uomo sul nostro pianeta: cure ancora possibili o strada senza uscita?

L’attuale epoca geologica viene chiamata “antropocene” per sottolineare l’influenza dell’azione umana sull’ambiente terrestre. Venerdì 13 dicembre 2019 è andato in scena un vero e proprio processo che ha coinvolto 230 studenti e più di 20 professori nell’analisi delle responsabilità dell’uomo sul degrado ambientale del Pianeta.

Le bombe d’acqua sulla zona industriale di Schio e Santorso: dalle decisioni di ieri ai problemi di oggi

Sabato 9 novembre 2019 si è realizzato un trekking nella zona industriale di Schio e Santorso. I partecipanti sono stati condotti in un percorso di riflessione critica sulla cementificazione, accompagnati da Vaghe Stelle, progetto di ricerca territoriale e da esperti del settore che hanno illustrato le conseguenze attuali delle scelte fatte in passato suggerendo possibili approcci sostenibili per il futuro.

Tornare alla natura per città più sicure: il verde urbano come strumento di resilienza

Mercoledì 16 ottobre 2019, a Santorso, si è tenuto un incontro informativo sui sistemi per la gestione sostenibile delle acque piovane in ambiente urbano. Sono stati presentati i benefici delle “soluzioni verdi” come i giardini pluviali, i tetti verdi o i bacini di bioritenzione, misure che contribuiscono all’incremento della resilienza urbana, potenziando la capacità delle città di affrontare inondazioni e alluvioni.

Il clima che ci cambia: gli effetti di un pianeta malato sul nostro territorio

Martedì 8 ottobre 2019, a Marano Vicentino, si è realizzata una conferenza sulla storia dei cambiamenti climatici, le loro diverse manifestazioni e gli effetti sul territorio. Marco Rabito – meteorologo vicentino di Serenissima Meteo – ha parlato di alluvioni e allagamenti, fornendo consigli utili sulle buone pratiche da adottare per rispondere al problema del cambiamento climatico e per tutelare la risorsa idrica.

Come il bosco ci protegge: escursione al Tretto seguendo l’acqua

Sabato 28 settembre 2019, si è realizzata un’escursione alla scoperta dei segreti del bosco di Tretto. Grazie alla partecipazione di esperti del settore, i partecipanti hanno scoperto i diversi modi in cui il bosco contribuisce a difendere la pianura dal rischio di allagamenti e alluvioni, riflettendo sul ruolo fondamentale dei boscaioli nella salvaguardia del patrimonio boschivo.

BEWARE, BE INSPIRED!

Città Spugna: Di cosa si tratta?

Avete mai sentito parlare di città spugna? Potrebbe essere una soluzione al problema degli allagamenti delle aree urbane? Potrebbe contribuire all'aumento dell'accesso a fonti d'acqua pulita nelle città? Interessante articolo del World Future Council, perfettamente in linea con le azioni che LIFE BEWARE sta portando avanti nell'area dell'Altovicentino!

Lousada, Portogallo: Un esempio di buona governance locale per la sostenibilità ambientale e sociale cittadina

Attraverso l’iniziativa "Educazione integrata per la sostenibilità" il comune di Lousada promuove pratiche sostenibili, affermandosi come esempio di sostenibilità ambientale e sociale per il Portogallo e per l'Europa. Il processo sta contribuendo a ricreare una connessione tra cittadini e paesaggio rurale, stimolando metodi alternativi per la salvaguardia delle aree di conservazione e creando nuove opportunità lavorative.

PERCHÈ IL PROGETTO BEWARE È IMPORTANTE

Iscriviti alla nostra newsletter
Iscriviti
Questa newsletter è stata realizzata con il contributo finanziario dell'Unione Europea nell'ambito del programma LIFE. I contenuti sono di esclusiva responsabilità del consorzio LIFE BEWARE e non possono in nessun caso essere considerati come espressione della posizione dell'Unione Europea.
Imposta la lingua preferita: Aggiorna Profilo
Disiscriviti da BEWARE Newsletter